Che debacle per la GeVi Napoli Basket! Capo d’Orlando si impone 72-63
Al PalaFantozzi gli uomini di coach Sacripanti hanno la peggio nel turno infrasettimanale contro Capo d'Orlando 72-63, complici le polveri bagnate dal perimetro.

16 gennaio 2020



CAPO D'ORLANDO (ME) - La Generazione Vincente Napoli Basket non riesce a trovare continuità nel girone Ovest di Serie A2 Old Wild West. Al PalaFantozzi gli uomini di coach Sacripanti si arrendono nel turno infrasettimanale contro Capo d'Orlando 72-63, complice la mira sbilenca dall'arco (5/28 da 3, ndr). L'assoluto mattatore dei partenopei è Brandon Sherrod, che confeziona una doppia-doppia da 24 punti e 12 rimbalzi (30 di valutazione, ndr). In doppia cifra anche Roderick (13).

Inizio slow

Starting five per la GeVi formato da Monaldi, Chessa, Roderick, Sandri e Sherrod. In avvio le difese prevalgono sugli attacchi (3-4). Al 5' alla tripla di Mobio risponde l'appoggio a tabellone di Sherrod (6-6). Donda e Sherrod fanno a sportellate sotto le plance (8-8). Al 7' i padroni di casa si portano sul +4 (12-8) grazie al canestro in campo aperto di Laganà ed alla bimane di Mobio, costringendo coach Sacripanti a chiamare timeout. Roderick manda a bersaglio il jumper del 12-10. Al 10' c'è un botta e risposta dal perimetro tra Mobio e Monaldi (15-13). Nel secondo periodo allo step back di Mobio replica l'appoggio a tabellone di Erkmaa (17-15). Kinsey segna nel traffico (21-17), ma al 13' Sherrod è chirurgico dalla lunetta (21-19). Gli ospiti insistono ed al 15' siglano un break di 0-5 (23-24) con la bomba di Roderick ed il canestro da sotto di Sherrod. Laganà e Kinsey hanno le spalle larghe, reggendo il peso dell'attacco degli orlandini (30-28). Al 19' Sherrod affonda la schiacciata del 32-32. Si va all'intervallo lungo sul 36-34 grazie al canestro dalla media di Laganà.

Ripresa complicata

Al rientro sul parquet i biancazzurri accelerano ed al 22' vanno sul +6 (40-34) con il 2/2 ai liberi di Kinsey e la bimane di Donda. Sherrod mette quattro punti consecutivi (40-38). I siciliani non demordono ed al 27' piazzano un parziale di 9-0 (49-38) grazie al duo Bellan-Mobio. Il canestro in penetrazione di Sandri è ossigeno puro per i suoi (49-40). Al 30' al gioco da tre punti di Sandri risponde il long-two di Kinsey (53-43). Nell'ultimo quarto gli uomini di coach Sodini gestiscono il ritmo dell'incontro (60-47). Al 37' Roderick completa il gioco da tre punti del -10 (62-52), ma Mobio è implacabile da sotto (64-62). Al 39' le triple di Roderick ed Erkmaa danno un barlume di speranza ai campani (67-61). A 55" dal gong, Laganà fa 1/2 dalla linea della carità (68-61). La bomba di Roderick non prende neanche il ferro. Finisce 72-63.

Capo d'Orlando – Generazione Vincente Napoli Basket 72-63 (15-13, 36-34, 53-43)

Capo d'Orlando: Galipò ne, Mobio 20, Querci, Ani ne, Laganà 22, Triassi ne, Bellan 8, Kinsey 12, Klanskis ne, Neri ne, Donda 7, Lucarelli 3. All: M. Sodini

Napoli: Guarino ne, Mastellari, Erkmaa 7, Roderick 13, Klačar ne, Chessa 5, Dincic ne, Sandri 9, Monaldi 5, Spizzichini, Sherrod 24. All: P. Sacripanti

Foto di Pierfrancesco Accardo

© Riproduzione riservata


Nessun commento ancora

Lascia un commento