Pallacanestro Partenope, sei in Serie B! Il New Basket Agropoli va ko 66-70
Al PalaDiConcilio gli uomini di coach Patrizio superano al fotofinish il New Basket Agropoli 66-70, concludendo la serie sul 3-0.

27 maggio 2019



AGROPOLI (SA) - La Pallacanestro Partenope conquista la promozione in Serie B. Al PalaDiConcilio gli uomini di coach Patrizio la spuntano in volata contro il New Basket Agropoli 66-70, chiudendo la serie sul 3-0. Top scorer per i partenopei Edvinas Alunderis, autore di 19 punti a referto. In doppia cifra anche capitan Garcia (16) e Luongo (15).

La partita

Buon avvio dei padroni di casa, che sono avanti 7-4 con Sakalas. Gli ospiti effettuano il sorpasso (9-13), ma gli agropolesi impattano sul 13-13 grazie al duo Sakalas-Caridà. Al 10' la tripla di Tsonkov vale il 21-19. All'inizio del secondo periodo Erra è mortifero dal perimetro (21-22). I gialloblù difendono con grande aggressività, ma Sakalas segna il 30-26. I napoletani non demordono, portandosi sul +1 (36-37) grazie alle iniziative di Luongo e Garcia. Si va all'intervallo lungo sul 40-41 con la bomba di Garcia. Al rientro sul parquet gli uomini di coach Patrizio accelerano, piazzando un parziale di 2-8 (42-49). I salernitani reagiscono veementemente e vanno sul +4 (56-52) grazie alla prodezza dall'arco di Sakalas. Al 30' i partenopei impattano sul 56-56 grazie alla chirurgia dalla lunetta di Moccia e De Martino. Nell'ultimo quarto la tensione è palpabile. Gli ospiti toccano il +7 (59-66), ma Spinelli e Tsonkov ricuciono lo strappo (64-66). Il 2/2 dalla linea della carità di Alunderis ed il canestro di Garcia chiudono le ostilità sul 66-70.

New Basket Agropoli – Pallacanestro Partenope 66-70 (21-19, 40-41, 56-56)

Agropoli: Caridà 5, Farese, Lepre, Spinelli 10, Popov 11, Maselli ne, Sakalas 25, Borrelli, Tempone ne, Bertolini ne, Tsonkov 15. All: L. Ortenzi

Partenope: Fiore ne, Falco, Izzo 2, Quaranta ne, Moccia 4, De Martino 3, Luongo 15, Mbaye 2, Erra 7, Abete 2, Alunderis 19, Garcia 16. All: E. Patrizio

© Riproduzione riservata


Nessun commento ancora

Lascia un commento