Come procede il mercato della GeVi Napoli Basket? Tutto sui possibili arrivi
I partenopei sono partiti in quarta nell'allestire l'organico che, pur essendo un'annata d'assestamento, punterà al raggiungimento dei playoff.

30 giugno 2019



Un famoso, vecchio, adagio recita: «Chi ha tempo non aspetti tempo». Non se l'è fatto ripetere due volte la Generazione Vincente Napoli Basket. Infatti, il club di patron Grassi, memore delle difficoltà, occorse nella scorsa sessione estiva di mercato, a causa di lungaggini nel passaggio di proprietà, è partito in quarta nell'allestire l'organico che, pur essendo un'annata d'assestamento, punterà al raggiungimento dei playoff. Difatti, avendo a disposizione un budget di alto profilo, anche se una fetta è servita per rilevare il titolo sportivo dall'Axpo Legnano attraverso l'articolo 140 bis del regolamento organico, la matricola campana desidererebbe completare il roster entro metà agosto.

La prima, grande, new entry

Sulla panchina azzurra siederà ancora il coach, Gianluca Lulli. L'allenatore romano dovrebbe essere affiancato da un senior assistant. Perciò, è stato valutato Luca Di Chiara, ex della Poderosa Pallacanestro Montegranaro e della Leonis Roma. Nel portafoglio contratti persistono i legami con la guardia, Tommaso Milani e gli under, Nemanja Dincic e Jakov Milosevic. Inoltre, ci sarebbe la volontà di tenere Adrian Ignacio Chiera, qualora venga accolta la domanda per lo status di italiano. Intanto, i napoletani si sono assicurati le prestazioni del centro classe '92, Brandon Sherrod. Il nativo di Bridgeport, Connecticut, non è dotato di tanti centimetri (198, ndr), ma può contare su uno straordinario atletismo. È veloce, sa correre in campo aperto ed è uno squisito passatore. Il pivot statunitense è reduce da tre, ottime, stagioni in Serie A2. Nell'ultima annata ha militato nella Cimorosi Roseto, con cui ha totalizzato 15.1 punti ed 8.2 rimbalzi ad allacciata.

Una macchina da punti

Il secondo giocatore d'importazione sarà una guardia tiratrice, che verrà scelta in funzione del regista nostrano. Dopo aver scartato l'ipotesi inerente l'ex esterno dell'Hertz Cagliari, Anthony Miles, il gm dei partenopei, Antonio Mirenghi premerebbe per Terrence Roderick. Nella passata stagione la guardia coloured ha giocato nel Bergamo Basket, con cui ha viaggiato a 20.4 punti, 10.8 rimbalzi e 5.9 assist di media. Dopo aver indossato la canotta del Basket Agropoli, il 31enne potrebbe tornare in Campania, essendo stato lusingato dalla maxi offerta degli uomini di coach Lulli, pur risultando tra i più richiesti del mercato cadetto. Nelle prossime ore potrebbe avvenire l'attesa fumata bianca.

Il pacchetto degli italiani

Dopo essersi mossi per l'ala classe '83, Guido Rosselli, diretta verso la Tezenis Verona, i campani starebbero stringendo per Stefano Spizzichini. Nella scorsa annata il lungo ha militato nella Sidigas Avellino, mettendo insieme 2.8 punti e 2.1 rimbalzi ad incontro. Infine, il profilo del playmaker italiano potrebbe corrispondere ad un talentoso giovane, dotato anche di un discreto bagaglio d'esperienza in massima serie.

Foto di Pierfrancesco Accardo

© Riproduzione riservata


Nessun commento ancora

Lascia un commento