Npc Rieti-GeVi Napoli Basket 79-62: le pagelle

17 ottobre 2019



GeVi Napoli Basket

Spera 5,5: Al 9' spadroneggia nel pitturato (24-14). Poi, viene messo a lungo in naftalina. In crescita.

Guarino sv: L'esperto regista dei partenopei dà l'anima, quando esce dalla panchina, mettendo pressione al portatore di palla dei reatini. Da rivedere.

Chessa 5: La play/guardia classe '88 prova a fornire nuova verve agli azzurri in uscita dalla panchina, ma spara a salve dall'arco (0/6 da 3, ndr). Spuntato.

Roderick 4: Il nativo di Philadelphia pecca di irruenza, commettendo al 23' il quarto fallo. Pertanto, priva lungamente del proprio talento i campani. Nel garbage time è l'assoluto protagonista del parziale di 1-12 (75-58), che rende meno ampio il divario. Ingenuo.

Sandri 5: L'italiano di sangue caraibico non lesina il proprio, prezioso, contributo in fase difensiva, anche se mostra evidenti segni di nervosismo. Irrequieto.

Monaldi 5: Il metronomo apriliano cerca di mettere in ritmo i propri compagni senza tanta fortuna (2 assist, ndr). Spento.

Spizzichini 5: L'ala classe '90 si cimenta in qualche, temeraria, iniziativa solitaria con alterne fortune (3 palle perse, ndr). In 28' segna 10 punti, conditi da 2 assist. Volenteroso.

Sherrod 5: I compagni tentano di mettere il nativo di Bridgeport, Connecticut, in condizione di nuocere alla retroguardia dei padroni di casa, ma quest'ultimo difetta di precisione (6/12, 0/1, ndr), pagando il minore tonnellaggio nello strenuo duello con Cannon e Vildera. Approssimativo.

Lulli 4: I napoletani sono molli per tutto l'arco dell'incontro, facendosi travolgere dall'energia degli amarantocelesti. In difesa peccano di aggressività. Inoltre, fanno girare malamente il pallone in fase offensiva. Nel terzo periodo abbozzano una timida reazione, siglando al 23' un break di 1-7 (50-39). Però, non basta a salvare la faccia. Sfiduciato.

Npc Rieti

7,5: L'approccio dei reatini è positivo. All'8' piazzano un parziale di 14-2 (22-10) grazie al duo Brown-Cannon. Avendo anticipatamente preso il largo, gestiscono l'ultimo quarto in maniera deficitaria. L'assoluto mattatore dei laziali è la guardia classe '95, Elijah Brown, che totalizza 23 punti, 6 assist e 4 rimbalzi in 32' (20 di valutazione, ndr). Sugli scudi anche Pastore (14). Energici.

Foto di Pierfrancesco Accardo 

© Riproduzione riservata


Nessun commento ancora

Lascia un commento