Il Tar del Lazio ha bocciato l’istanza del Tam Tam Basketball

9 novembre 2019



Il Tar del Lazio ha rigettato l'istanza del Tam Tam Basketball per la partecipazione all'Under 16 Eccellenza. L'associazione, nata dalla giving back philosophy, tessera unicamente figli di migranti, che vivono in situazioni disagiate, cresciuti in Campania. I ragazzi del coach, Massimo Antonelli, fautore del progetto, creato su un playground di Castel Volturno, tra ciminiere di fabbriche e case disabitate, continueranno a disputare l'Under 16 Gold (3-0, ndr), dove non c'è alcun vincolo di utilizzo degli atleti stranieri. La linea del Consiglio Federale, che non aveva sospeso l'Under 16 Eccellenza, è stata riconosciuta dalla giustizia ordinaria. Far saltare il principio, secondo il quale nei campionati giovanili d'élite possono giocare soltanto due stranieri, contravverrebbe all'articolo 1 dello Statuto della Fip, la cui mission è «promuovere, regolare e sviluppare la pallacanestro in Italia», formando cestisti per competere ai massimi livelli con la Nazionale.

© Riproduzione riservata


Nessun commento ancora

Lascia un commento